mercoledì 10 dicembre 2008

TEMPO FAMIGLIA LAVORO

Assicurati che i momenti che trascorri con la tua famiglia siano completamente dedicati alla tua famiglia. Non permettere al tuo lavoro di invadere il tuo spazio privato e assicurati che i momenti trascorsi con i tuoi cari non vengano inutilmente influenzati dai problemi che si hanno al lavoro. Organizza il tuo tempo e le priorita' e controllati, non possiamo creare piu' tempo ma possiamo impiegare meglio quello che ci e' dato, CI SI PUO' RIUSCIRE con la disciplina e godere della soddisfazione che deriva dalla liberta' di vivere nel presente, proprio come fanno i bambini.

4 commenti:

lella ha detto...

ci si deve riuscire!!!!!!
sono d'acoordo con quello ke affermi ed è quello ke suggerisco sempre ai miei genitori,specialmente a quelli ke nn sanno neanke di esserlo :-( e purtroppo,credimi,sono tanti.
Se i bambini oggi son diversi,continuo ad affermarlo,la colpa è solo degli adulti !!
Buona serata
Lella

RED ha detto...

Ciao Andrea, grazie di essere diventato un mio lettore: mi hai dato modo di incontrarti e di scoprire un bel blog, di pensieri e parole in libertà.
La qualità del tempo che si dedica ai propri cari meriterebbe un'attenzione approfondita ... x mia esperienza personale, mi sono resa conto di quanto fossi tesa ed ringhiosa anche in casa (a causa del lavoro) solo quando sono stata costretta ad abbandonarlo ... prima la spirale di violenza che si crea quando devi gestire 1.000.000 di cose rappresentava la NORMALITA' (anche se qualcuno dovrà spiegarmi, prima o poi, cosa significa essere normale ... a presto e ciao ! Red

NeLLa'S ha detto...

Se ricordassimo più spesso di ascoltare la voce del bambino che è in noi riusciremmo a vivere sicuramente meglio...
Le tue parole sono importanti...e cerco di metterle in atto tutti i giorni...però a volte gli eventi prendono il sopravvento...e tutto crolla...
La vita reale a volte è troppo difficile...i buoni propositi crollano sotto il peso dei tanti problemi che nn si lasciano gestire tanto facilmente...
A presto...
NeLLa'S

andrea ha detto...

e' vero, a volte i buoni propositi crollano sotto il peso dei tanti problemi, questa e' la vita reale;ma qual e' la vita reale? e' quella che subiamo o e' quella che ci siamo costruiti? l'ambiente che ci ciconda, le situazioni, gli amici, il lavoro, la famiglia, e' qualcosa che ci siamo trovati, o e' qualcosa che ci siamo costruito noi? un problema e' un problema o e' l'occasione per imparare qualcosa in piu' dalla vita?possiamo decidere di trovare qualcosa di positivo qualsiasi cosa ci accada?io penso di si, e se pensassimo alle soluzioni invece di focalizzare il nostro pensiero sul problema? non saremmo piu' concentrati sull'ottimismo che sull l'evento negativo? certo belle parole, ma credo che come abbiamo imparato a parlare camminare etc, possiamo imparare a pensare in maniera piu' utile, credo che sia questione di allenamento,abituarsi a pensare in maniera diversa, a vedere le cose da altri punti di vista ci aiuta ad uscire dagli schemi mentali che sono installati dentro di noi che ci portano allo sconforto e alla sconfitta, non sono un super eroe, sto cercando di cambiare la mia vita, il mio pensiero,di rendermi conto cio' che e' importante per me, e anche il blog mi aiuta, siete voi che mi aiutate con i vostri pensieri, e spero di darvi qualcosa in cambio, perche' ho scoperto dei blog eccezzionali, e vedo un potenziale incredibile
ciao lella ciao red ciao nella