sabato 27 giugno 2009

IL GIUSTO CAMMINO

I segnali che ti trovi sul sentiero giusto sono molto semplici:tutte le tue tensioni inizieranno a scomparire,diventerai sempre piu' tranquillo e quieto,sarai sempre piu' calmo,vedrai bellezza in cose in cui non ne hai mai vista alcuna,addiritura non le hai mai concepite come belle.
Le cose piu' insignificanti inizieranno ad avere un senso incredibile.Giorno dopo giorno,il mondo intero diventera' sempre piu' misterioso,tu sarai sempre meno colto e sempre piu' innocente, del tutto simile a un bambino che corre dietro alle farfalle,oppure che raccoglie conchiglie sulla spiaggia.
Percepirai la vita come un dono,una beatitudine,una benedizione e non come un problema.
e questi segnali continueranno ad aumentare sempre di piu',se ti trovi sul sentiero giusto;se.invece,sei su quello sbagliato,accadra' l'esatto opposto.

8 commenti:

darksecretinside ha detto...

Mi ritrovo perfettamente in questo tuo post...e non intendo come sensazioni che percepisco adesso...Ma come viaggi leggeri che ho conosciuto...Quando ti trovi nel sentiero giusto tutto viene talmente da sè che ti abbandoni sicuro di poter essere cullato/a....è una meravigliosa sensazione....Peccato che non la provo da anni...
Mi hai fatto riflettere molto...dato che ho quasi dimenticato cosa si prova...
hmmhmhmmhmhmhmhm
Aspetterò o cercherò un nuovo sentiero...ho molta nostalgia di quella soave e leggiadra agonia di luce...Ma qui non cambia mai nulla!!!!
Uff!
Ciao Andrea!
^__^
sempre lieta di ritrovarti!

Federica ha detto...

veramente bello questo post!

Buba ha detto...

splendido post, ma i momenti durante i quali ci si sente veramente così beati, sono rari....

Miriam ha detto...

"trovarsi nel sentiero giusto"....per me rappresenta vivere in pace e ritrovarla quando pensavi di averla persa in modo irreparabile!
Ciao
Miriam

Nicole ha detto...

Che grazia che hanno i tuoi post, anima bella.

ashasysley ha detto...

Ho sempre pensato che la positività attraesse la positività. Che le cose belle fossero attratte da altrettante cose belle. Ma è anche vero che gli eventi accadono. Accadono non per il caso o per una legge del destino. Accadono perchè siamo noi che li scegliamo.
Credo che siamo noi gli artefici di quello che ci capita e dei giri in cui entriamo e soliamo sostare.
Passiamo da un limbo all'altro in attesa di avere il coraggio di aprire la prossima porta. E possiamo aprirla con felicità, con ironia, con paura, con terrore, con destrezza, con stoltezza. Ma siamo sempre noi ad aprire una nuova porta e come ci poniamo a questa apertura farà si che all'interno di accoglieranno di conseguenza.
Sempre un dolce sostare nella tua casa Andrea.

Roberta ha detto...

Quanto è vero quello che hai scritto! Ma forse non hai scritto tu mala tua anima...e si sente tutta! un bacio

lella ha detto...

ciao Andre
hai scritto delle bellissime parole frutto di riflessioni nn solo tue,ma anke mie.
Spero ke tu abbia da tempo intrapreso la strada giusta x riscoprire il gusto della vita anke nelle piccole cose.
Io ci sto provando e spero di riuscirci.
P.s.
settimana prox sono a Catania ed ho organizzato la prima pizzata con Tenebrae e tutti quelli ke vogliono aggregarsi .
Spero vengano numerosi;noi ci vediamo a settembre,vero???
un abbraccio
Lella