venerdì 10 luglio 2009

MESSAGGIO

In questo giorno della tua vita, Caro Amico, credo che Dio voglia che tu sappia...
....che il tuo lavoro, il tuo invito dall’Universo, è quello di riportare le persone a loro stesse.
Puoi farlo ogni giorno, in centinaia di modi. Perché non fare pratica con le prime tre persone che incontrerai dopo aver letto questo messaggio?

E’ davvero una cosa molto semplice da fare – e tuttavia può toccare una persona in maniera molto potente. Tutto quello che devi fare è cercare la parte migliore in quella persona e poi mostrargliela, proprio lì e in quel momento. Descrivila. Ammirala. Ringraziala per quella parte.

Fallo per tre persone ogni giorno e guarda come la tua intera vita riesce a cambiare. Finalmente realizzerai quello che sei venuto a fare qui. Tutto il resto sarà sciocchezza e nonsenso.

7 commenti:

ANNA ha detto...

Facciamo pratica allora! Dunque io penso che tu sia una persona molto sensibile che mal sopporta le ingiustizie, silenzioso, timido, ma cerchi di non darlo a vedere... molto introspettivo, indeciso, simpatico, affabile, un po' permaloso, insicuro!
Quante ne ho prese? :))

andrea ha detto...

dunque,vediamo......boh?
mi sento tutto e niente
in questo periodo poi, ho scoperto cose di me che non sapevo!!!
di sicuro ho voglia di scrollarmi di dosso tutte le etichette possibili, e quidi non sono in grado di definirmi
diciamo che hai fatto centro perche' sono tutte quelle cose, ma anche l'opposto, e tante altre cose ancora, che nemmeno io immagino
ciao Anna

darksecretinside ha detto...

Ma continui a parlare a te stesso?
O ti riferisci a qualcuno in particolare?
In tutti i casi....questo messaggio è un dono prezioso anche per me...
hmhmmhmmhmhhmh
Ma stai prendendo sembianze strane...prova un pò a toccarti le spalle...
Non senti strane protuberanze?
Occhio!
Potrebbero essere ali...
un abbraccio...

andrea ha detto...

mah, Dark, le scapole alate le ho sempre avute fin da pampino

Miriam ha detto...

Non saprei, rischio di dire banalità, ma forse certe volte c'è più intelligenza nelle banalità che in chissà quali ragionamenti.
Per ora non mi pronuncio, per ora ti seguo, a volte mi stupiscono i tuoi ragionamenti abbastanza "profondi", ma allo stesso tempo non è che sei poi così chiaro. Ma forse mi sbaglio.
P.s. comunque grazie per i commenti che lasci da me, vedo che stai litigando di meno col tempo.
Ciao.

ashasysley ha detto...

Il silenzio ora viene da me. Probabilmente c'è qualcosa di inequivocabile che ci tiene separati. Il tuo Amore per la Vita. Il mio Dissenso alla Vita.
Continua così Andrea, non è detto che la mia via sia giusta.

NeLLa'S ha detto...

Nn si ottiene nulla giudicando...se non male per se stessi e per gli altri...
Quanto tu definisci lavoro... è qualcosa che dovrebbe appartenerci da sempre... ma purtroppo trova parecchi intoppi proprio perchè nn conosciamo abbastanza noi stessi...
Lode al tuo post Andrea...io sto cercando di mettere in pratica quanto queste parole incitano a fare...e mi sento davvero bene...
Un abbraccio
Anto...