sabato 24 settembre 2011

Sono felice di vivere in modo semplice ed esemplare

Sono felice di vivere in modo semplice ed esemplare –

come il sole, come il pendolo, come il calendario.

D’essere un’anacoreta laica di snella figura,

savissima – come qualsiasi creatura di Dio.



Di sapere: lo Spirito è mio alleato, lo Spirito è mia guida!

D’entrare senza annunciarmi, come un raggio e come uno sguardo.

Di vivere così come scrivo: in modo esemplare e succinto –

come Dio comanda e come gli amici non prescrivono.


Marina Ivanovna Cvetaeva

1 commento:

Ombretta Mora ha detto...

Sai quel che penso Andry?
La felicità è sempre uguale, ma l'infelicità... mumm, quella credo possa avere infinite variazioni sottili, come finissima polvere da sparo...