giovedì 25 dicembre 2008

NELSON MANDELA

"La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
E' la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.
Ci domandiamo: " Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso? "
In realtà chi sei tu per NON esserlo?
Siamo figli di Dio.
Il nostro giocare in piccolo,
non serve al mondo.
Non c'è nulla di illuminato
nello sminuire se stessi cosicché gli altri
non si sentano insicuri intorno a noi.
Siamo tutti nati per risplendere,
come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta
la gloria di Dio che è dentro di noi.
Non solo in alcuni di noi:
è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra luce
di risplendere, inconsapevolmente diamo
agli altri la possibilità di fare lo stesso.
E quando ci liberiamo dalle nostre paure,
la nostra presenza
automaticamente libera gli altri."

6 commenti:

stella ha detto...

Profonda preghiera!

ariapura ha detto...

Buona domenica Andrea!
Ricambio gli auguri con affetto.

Antonia ha detto...

La sfida più dura,e la più spaventosa,è sempre quella che ingaggiamo verso noi stessi.

Si teme ciò che non si conosce.Quello che si potrebbe scoprire.Si ha paura di perdere contro se stessi,senza avere poi la possibilità di incolpare qualcun'altro per il fallimento.

Strana cosa la mente umana.

Un sorriso.Antonia.

Tarkan ha detto...

Ciao Andre, scusa l'off-topic, ma volevo comunicarti che hai vinto un premio...
Passa da me per ritirarlo

Miranda ha detto...

BELLISSIMA! Dovrei scrivermela sopra la porta per rileggerla ogni mattina prima di uscire...forse potrebbe funzionare... Invece tendo a dimenticarmelo...sono una pessima sostenitrice di me stessa... Speriamo nel prossimo anno...
Causa feste natalizie vedo solo ora che hai inserito la filastrocca di Tognolini. Che bella sorpresa...e che colpo!

NeLLa'S ha detto...

Conoscevo questo scritto meraviglioso...ed è stato un piacere rileggerlo...
Credere in se stessi è la porta principale sul mondo...
Un abbraccio ancora...
NeLLa'S